domenica 22 aprile 2018

Cos'è un IDEA ? da dove arriva ?





Cos'è un IDEA ? da dove arriva ?

Davvero credete che possa essere merito
di qualcuno ?

Le frequenze galleggiano ovunque tutti potenzialmente possono e sono in grado di accedervi , vibrano della stessa banda e sono inesauribili , ora dal momento che captate frammenti di segnale e parte subito la voglia di essere i più bravi, interrompete la ricezione e con quell'eco che avete captato pensate sia una vostra idea tanto da attribuirvene il merito.

Fisiologia di un idea : provate a spiegare cos'è un idea, e capirete che non può essere vostra, o se preferite solo vostra .

Comprendere gli intrecci è ininfluente sul fatto che ci siano, conoscere il disegno è ininfluente sul fatto che si compia e dunque visto che a differenza di un albero volete partecipare attivamente (cosa che anche l'albero fa e semplicemente siete nel non vederlo/considerarlo) cosa fare ?

Nel voler fare c'è il movimento impulsico di un ricordo che spinge per fuoriuscire , i ricordi affiorano come l'acqua che bolle i ricordi riguardano tutti i tempi e dunque immaginate che in ogni settore, argomento del vostro vissuto corrisponda ad una pentola d'acqua ebbene come accade quando avete tanta fame che sembra che l'acqua non bolla mai e alle volte fuoriesce "sorprendendovi" così i ricordi si muovono nel vostro interno e quando "l'acqua bolle" a volte abbassate la fiamma , aggiungete altra acqua, è il ricordo del risultato vi spinge nelle azioni.

E dunque se il ricordo vi spinge seppur non ricordate che state ricordando siete in che tempo ?
Cosa volete ricordare ?
Dipende da voi ?
Gas/combustione/fuoco/regolazione/tempo/quantità /aria etc ...
Tutti questi fattori che compartecipano al risultato "Acqua che Bolle" dipendono da Voi ?
Di chi è il merito ? 
Merito è una terminologia di punto fermo in un insieme di puntini che da origine ad un immagine più ampia quando collegate i puntini e ancora se collegate i puntini seguendo una traccia o una numerazione interna in ognuno di voi .

Ogni organismo è un puntino e solo quando tutti saranno collegati apparirà la completezza che già risiede nei puntini.

Quando vi date il merito è per fissare che fino a lì vi siete ricordati.

Pace, galleggiamento, silenzio e ricorderete ...

connessione 80

mercoledì 4 aprile 2018

NOI passo dopo passo


C'è una crescita inesorabile in ogni organismo vivente che produce un infinita serie di passaggi che conducono a loro volta ad altri passaggi è la danza infinita del procedere evolutivo continuerà  e  continuerà  e  continuerà  e ..... 


Ogni passo è un procedere inesorabilmente verso l'unica meta comune a tutti noi.

Nessuno si è smarrito o è su una strada che non è perfettamente allineata col cosmo intero. 
   Non ci sono passi falsi ci sono passi che procedono e dunque se inizieremo a vedere umani in avanzamento la visione si amplificherà , nessuno essere esistente è "a parte" nessuno di noi è così speciale da essere diverso , ognuno ha il suo percorso di vita certo ma quel percorso è intrecciato matematicamente al cosmo con una sua funzione che non c'è linguaggio per esporlo proprio come lo sarebbe  spiegare a una formica cos'è l'amore. 

Nel senso cosmico del Silenzio sapremo che non c'è nulla da spiegare ....

Quando si entra nella visione la vibrazione interna cellulare si modifica istantaneamente e questo accade ogni qualvolta che ci apriamo verso l'Unità , la percezione ridotta agli organi fisici riduce anche l'afflusso cosmico sono principi fisici come i vasi comunicanti tutto si livella perfettamente, il flusso dell'intelligenza è per ognuno di noi , penetra in noi goccia dopo goccia finché non ne saremo colmi da traboccare per riversarci e livellare il processo, ci riempiremo anche a vicenda come i vasi comunicanti poiché tutto è nel procedere, nel confluire, nel divenire ...

Cos'è che ci  espande ?  


Siamo giunti nell'epoca in cui non si tratta più di
     "o" bianco ... "o" nero  
ma bensì come la fisica quantistica ha ampiamente dimostrato 
siamo nel   "e" bianco ... "e" nero 

e questo apporterà maggior flusso comico nelle nostre cellule , tutto il percepibile è nel " e viceversa" , tutto esiste e , viceversa ed allargando la nostra dimensione in ricezione riconosceremo l'essere un nutrimento per l'intero cosmo "e" nello stesso momento veniamo nutriti dal cosmo stesso .... 

la vibrazione cosmica pervade, compenetra ogni cosa e la vastità del percepibile è talmente inesplorata dall'organismo umano ... 

Ma c'è ed è intorno a noi , intorno a noi per migliaia di anni luce e noi ci sentiamo a casa quando rientriamo nelle nostre case ma in realtà siamo sempre a casa , ovunque a prescindere siamo a casa ...

Quando il sentirsi a "casa" ci abiterà sapremo anche che è tempo di smettere di desiderare giacché i nostri desideri si relazionano al solo piano fisico terrestre e accoglieremo  dunque il flusso cosmico, 
"...e..." saremo esseri Umani 
"...e..." esseri cosmici 
"...e..." cellule 
"...e..." corpi 
"...e..."


C'è una crescita inesorabile in ogni organismo vivente che produce un infinita serie di passaggi che conducono a loro volta ad altri passaggi e la danza infinita del procedere evolutivo continuerà  e  continuerà  e  continuerà  e ..... 





martedì 27 marzo 2018

Ciò che pensi NON E' ciò che sei.



Ciò che pensi NON E' ciò che sei. 

La coesistenza determina di per se l'anatomia dei pensieri che sono forme energetiche che fluttuano nelle correnti cosmiche sotto forma di vibrazioni ... non c'è il pensiero casa o lavoro ma c'è la vibrazione corrispondente che è molto più ampia della parola stessa . 
Nella crescita inesorabile c'è già di per se un ampliare la visione che determina una variazione di pensiero i pensieri dunque seguono la frequenza di crescita e si sostituiscono poiché non sono vostri pensieri ma vibrazioni cosmiche.

Iniziando a vivere nel sentirsi essere cosmico si comprende come nulla è di qualcuno e tutto è di ognuno. 

Espandi il "nuovo" e il "vecchio" si dileguerà tenendo conto che non esiste sul piano cosmico il vecchio ed il nuovo . 
Così come certi pensieri che nell'adolescenza hanno pervaso giornate intere oggi sono vaghe reminiscenze .

La crescita è del corpo che si allinea al movimento impulsico di vita ed è relazionata al piano in cui risiede la vostra presenza ma nel momento in cui ci si apre a vivere da essere cosmico anziché da essere umano ecco che uno scenario "nuovo" si affaccia generando il "cambio" di pensieri ...

Cos'è dunque un pensiero ?
Di chi è un pensiero ? 

I pensieri sono il parametro di misura che potete osservare per compiere quei raddrizzamenti di rotta che si possono fare solo quando si è in volo .
Osservare i pensieri che transitano in voi (giacché non sono vostri) dunque diventa un sistema accurato di misurazione e calibrazione della rotta stessa. 
Prosegui il volo , sii nel momento cosmico e lasciandosi fluire nel movimento impulsico vivendo l'essere un essere cosmico di per sè annulla ogni domanda poiché chi fa domande è l'essere umano. 

I pensieri NON creano, ciò che crea sul piano terrestre è la frequenza quando si manifesta qualcosa dite che prima è stata pensata .... NON è così prima c'è stato un allineamento ad una data frequenza che vi ha aperto il transito ad una gamma di pensieri .... prima c'è il sentire interno molecolare poi arriva il transito di pensieri e da lì il concretizzarsi su piano fisico . 

Ciò che pensi NON E' ciò che sei.

Beatrice 


lunedì 19 marzo 2018

Sentirsi Immensi e Minuscoli ...


Ogni singola “cosa” si estende su più piani … 
Sentire come tutto fluisce.
Nel piano che percepite come reale spesso ciò non accade poiché guardando i singoli eventi, momenti, li relazionate solo al piano che vedete – vivete … ci sono altri piani che coesistono e dunque un evento si espande su tutti i piani .
Siete esseri cosmici e maggiormente la vostra visione si apre ai piani coesistenti e maggiore sarà il vostro grado di considerazione negli eventi – momenti.
Fin dove si estende questa cosa ?
Domandarselo è il primo passo che dichiara la coesistenza di più piani .
Fin dove si estendono il tuo essere, la tua vita, i tuoi pensieri ?
Ogni singola “cosa” si estende su più piani … 
I piani sono intrecciati e intrinsecati tra loro, tutti hanno una valenza differente ed una tonalità diversa e tutti sono parte e a servizio dell’evoluzione.
Non è più tempo di pensare che non è reale ciò che non potete vedere poiché tutto ciò che vedete nasce da piani ritenuti invisibili , è tempo di considerare l’intreccio cosmico che genera i pensieri poiché non pensate ad una data cosa perché vi è venuta in mente …. la pensate poiché è quella cosa che vi ha richiamato alla presenza su di essa.
Non è vostro quel pensiero anche se è vostro i corpo che lo elabora in questo piano.
Avete un corpo per ogni piano ed ogni corpo ha una funzione così come la mano ha una funzione rispetto al piede o rispetto all’orecchio seppur formano lo stesso corpo.
Tutto fa parte e al contempo tutto è a se .
Fin dove si estende il vostro corpo ?
Che onda vibrazionale propagate dalla vostra vita ?
Cosa state nutrendo nei piani ?
Come servite l’evoluzione ?
Sentirsi immensi e minuscoli, sentirsi parte del fluire diventerà così il modo di riconoscersi essere cosmico.
Quando pensate di pensare sentite il cosmo intero che converge su quella frequenza , ogni cosa richiama una frequenza …
Che frequenza muove la parola casa ?
Quando pensate alla casa la casa è l’elaborazione del vostro piano per una data frequenza negli altri piani ha un nome differente seppur la stessa frequenza.
Questo avviene per tutto, entrare nel percepire la frequenza che alimenta è un ottimo sistema per comprendere che … Ogni singola “cosa” si estende su più piani .

Beatrice 


Cosa significa vivere una relazione intelligente?

Tantissime persone impiegano grande parte del loro tempo mentale pensando ad una relazione o soffrendo per amore. Già questa espressione: “soffrire per amore” indica che amore non è … perché se così fosse sarebbe impossibile soffrire.

L’amore è il risultato di una serie di connessioni chimiche, neuronali e matematiche che portano al completamento del processo evolutivo individuale o di coppia.

Quando l’individuo non riproduce da solo il sincronismo fisico, energetico e mentale, ricerca il completamento all’esterno ed è allora che cominciano i guai. Gli esseri umani amano essere amati da qualcun altro e non c’è nulla di sbagliato in questo, anzi, risparmiano tanta energia, perché così non lo devono fare da soli, amando se stessi.

Ho scrito un articolo su questo chiamato: 7 motivi per i quali siamo portati a dare troppo.

Dobbiamo parlarci chiaro, alimentare il sogno della relazione felice per sempre è l’inganno del millennio e tantissime persone crescono intrappolate in questo concetto, pensando sia un parametro di misura per la felicità. E’ bellissimo vivere una vita innamorati a fianco di qualcuno e non è impossibile, ma fare di questo un obiettivo o la ragione di vita, è una distorsione. Alcuni vivono così e altri non sperimenteranno mai questa esperienza.

Osservo spesso che alcune persone amano lo “stato di coppia”, che non sempre corrisponde ad amare il partner. Amando ciò che sono diventate a fianco dell’altro soffrono se la relazione finisce. In realtà, la fine della relazione può essere un grande regalo perché permette di riscoprire chi siamo in realtà.

Una relazione intelligente esclude la gelosia, perché si basa sulla fiducia, non prevede controllo, perché la libertà è un diritto cosmico e non dovrebbe essere corrisposta, perché in una relazione intelligente si ama amare!

Questo è uno dei concetti per il quale ho creato Il fascicolo a tema Relazioni Intelligenti, che nasce dall’idea di offrire un percorso autonomo per chi desidera migliorare e conoscere se stesso e smettere di piangersi adosso.

Per iniziare ad avere una relazione intelligente è necessario studiarsi e conoscersi in profondità per comprendere se ci sono programmi ereditati che ci impediscono le relazioni oppure capire la ragione per la quale ne abbiamo tanto bisogno. Non c’è nulla da fare, la relazione più lunga … l’avremo sempre con noi stessi. Nel corso online Relazioni intelligenti, in effetti, ho pubblicato molti esercizi di inversione neurolinguistica, perchè iniziare un percorso autonomo è già un grande passo d’amore verso se stessi.









Autore: Luciane Dos Santos nostra collaboratrice


Fonte : https://www.lucianedossantos.com/cosa-significa-vivere-una-relazione-intelligente/