domenica 23 aprile 2017

8 cose che scopre chiunque smette di mangiare carne

Post utilissimo tratto interamente del blog: http://www.ioscelgoveg.it/8-cose-che-scopre-chiunque-smette-di-mangiare-carne/. Mi dissocio soltanto sulle affermazioni riguardo alla bontà e soprattutto salubrità della soia: http://frontelibero.blogspot.it/2015/08/la-soia-fa-bene.html


Siamo sicuri che almeno alcune non le sai Sappiamo che i motivi per cui si decide di passare a una dieta a base vegetale possono essere molto differenti fra loro, ma con un filo conduttore: la volontà di rendere il mondo un posto migliore per tutti i suoi abitanti. Quello che forse non tutti sanno è la quantità di effetti positivi che questo stile di vita porta con sé.


1. Combatte il riscaldamento globale
Dagli allevamenti proviene il 51% delle emissioni di gas serra, percentuale che colloca l’industria della carne al primo posto nella classifica dei responsabili del cambiamento climatico. 
Questo è un piccolo esempio di impatto ambientale delle nostre abitudini alimentari: 
Impronta di carbonio* per ogni Kg di:

• Carne di maiale 2,44 kg di CO2e
• Salumi 5,05 kg di CO2e
• Riso 0,35 kg di CO2e
• Legumi 0,78 kg di CO2e
• Zucchine 0,35 kg di CO2e

* la carbon footprint è una misura che esprime il totale delle emissioni associate direttamente o indirettamente a un prodotto, individuo o servizio. La carbon footprint è espressa in termini di kg di CO2e, ovvero CO2 equivalente, un’unità di misura che permette di pesare insieme emissioni di gas serra diversi con differenti effetti climalteranti.

2. Fa risparmiare DAVVERO molta acqua

Gli allevamenti consumano una quantità d’acqua molto maggiore di quella necessaria per coltivare soia, cereali o verdure per il consumo diretto umano. Qualche numero? Un manzo può consumare più di 80litri d’acqua al giorno, e una mucca da latte nella stagione estiva può arrivare a 200litri! La maggior parte delle risorse idriche tuttavia viene consumata per la coltivazione del foraggio, che necessita di 2300 miliardi di metri cubi d’acqua l’anno.

3. Salva tantissimi animali

Non possiamo sottovalutare la questione etica del sapere che il nostro sistema sfrutta esseri viventi al solo scopo di farli diventare cibo. Miliardi di animali eviterebbero una vita di sofferenze se smettessimo tutti di mangiare carne.
In Italia gli allevamenti sono luoghi dove milioni di animali vivono in condizioni terribili, come dimostrato dalla nostra ultima indagine su un allevamento fornitore di di una delle eccellenze del made in Italy.




4. Fa risparmiare denaro

Sfatiamo un falso mito: seguire la dieta vegan non è necessariamente dispendioso. Anzi, gli ingredienti base dei quali si compone come ad esempio riso, farro, verdure e legumi sono generalmente molto economici.
Il discorso cambia nei casi dove si acquistino esclusivamente piatti già pronti, che, come gran parte dei cibi elaborati che possiamo trovare al supermercato risultano essere generalmente più costosi. Alcune alternative vegetali hanno ancora un prezzo superiore al latte o ai formaggi, e questo dipende non solo da un mercato ancora minore, ma soprattutto dalle enormi sovvenzioni ricevute dagli allevatori e dall’Iva che sui latti vegetali è al 22% contro il 4% del latte normale.

5. È deliziosa!

Al contrario di quanto pensano in molti, eliminare la carne dal proprio piatto significa aprire la porta a centinaia di nuovi sapori e ricette gustosissime. Quinoa, soia, seitan, mopur…non c’è che da provare!
Hai sentito parlare molto di cucina vegana ma non hai mai avuto l’occasione di provarla? Guarda qui tantissime ricette per tutti i gusti e tutte le stagioni!

6. Ti fa conoscere persone nuove

Cene benefit, incontri informativi, social network, attività in difesa degli animali: abbracciando la dieta vegan sono tantissime le opportunità di conoscere nuove persone con le quali condividere idee, esperienze e perché no, ricette!

7. Migliora la tua salute

Lo dicono anche i nutrizionisti: la dieta vegan fa bene! Riducendo il rischio di molte patologie, fra cui malattie croniche, obesità, ipertensione, colesterolo e malattie cardiovascolari costituisce un vero e proprio toccasana per la nostra salute!



8. È molto più facile di quanto pensi!

Il passaggio a vegan all’inizio può sembrare difficoltoso. È normale: tutti abbiamo il timore di sentirci “diversi” o che le nuove abitudini possano essere troppo difficili da seguire. Ma fatti i primi passi vedrai che la strada è in discesa e al contrario, questa scelta è un’ottima occasione per condividere nuovi sapori con amici e conoscenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Non si accettano offese parolacce o bestemmie. Rispetto e civiltà sono ben accetti. Gli autori non vogliono sostituirsi alla figura medica e non si accettano richieste di cura. Non è possibile in questa sede rispondere a domande riguardo malattie personali ma, solo in linea generale, a scopo informativo e divulgativo.